Un Parco Da Conoscere

di Sarah Tremonti

Per trascorre una vacanza insolita, a contatto con la natura, tra la bellezza di paesaggi incantati e l’aria pura della montagna, il Parco Nazionale dello Stelvio è una meta tra le più indicate.

Dal 1935 il parco è stato posto a tutela di una vasta area di grande valore ambientale che copre l’intero gruppo dell’Ortles-Cevedale, interessando le province di Sondrio, Brescia, Trento e Bolzano. La sua estensione di 134.620 ettari rende il Parco Nazionale dello Stelvio il più grande parco italiano e uno dei maggiori d’Europa.

Nel suggestivo conteso della montagna, il parco offre una eccezionale varietà di paesaggi, dai laghi naturali di formazione glaciale alle migliaia di ettari di foresta ricchi di flora, fauna ed elementi geomorfologici di grande rilievo.

Il Parco Nazionale dello Stelvio riesce a coniugare la conservazione di uno spazio naturale con lo sviluppo dei settori rurali, il rispetto delle tradizioni locali e un accurato invito al territorio a tutti i visitatori.

La Ortler Alpine Adventure, cogliendo a pieno lo spirito che caratterizza questo angolo di territorio, propone un programma all’insegna dell’avventura e della conoscenza della montagna nelle sue varie forme. Con l’ausilio di Guide Alpine Italiane, la Ortles Alpine Adventure organizza a partire dalla fine di giugno la stagione escursionistica ed alpinistica estiva con l’effettuazione di trakking, escursioni, itinerari alpinistici, traversate di alta montagna, stages alpinistici, acensioni varie.

Due le proposte del programma di soggiorno estivo: settimana escursionistica per gruppi famiglie e settimana escursionistica alpinistica. La prima tipologia ha come obiettivo la conoscenza delle bellezze naturali di S. Caterina Valfurva con itinerari che comprendono la visita della Val dell’Alpe e le sue forre, grotte e fenomeni naturali, la visione del ghiacciaio dei Forni e della Val Zebrù.

Il programma alpinistico è più indicato agli amanti delle escursioni e delle ascensioni e richiede una preparazione atletica un poco superiore. La parte escursionistica prevede la visita del bivacco Battaglione Ortles, la traversata dalla Val Cadec alla Val Zebrù e la visita al ghiacciaio dei Forni. Il programma alpinistico prevede invece l’ascensione al Tresero m. 3600 e del Monte Cevedale.

Il costo del programma escursionistico è di 300.000 lire, mentre quello alpinistico è di 340.000 lire, quote individuali.

Per ulteriori informazioni potete contattare Forba Viaggi, tel. 0342/93.54.89, fax 92.50.40.

You may also like