Copenhagen Da Scoprire

Incontrare una città richiede la stessa predisposizione emotiva di quando si incontra una persona. Più la persona è sconosciuta, più si creano aspettative e visioni.

Così d’incanto, quando s’incontra Copenhagen, l’emozione viene stemperata dalla suggestione del nuovo e dal fascino riservato della leggerezza e della sorprendente ospitalità.

Sebbene si tratti di uno scenario del tutto nuovo rispetto al nostro paese, questa città nordica fa sentire subito a proprio agio. Sono probabilmente i colori brillanti, l’aria tersa e leggera o i volti concilianti e sorridenti dei danesi a rendere l’impatto con la città estremamente morbido e rassicurante.

Copenaghen, che in danese significa

“porto dei mercanti”

, è una città sorprendente. Costituita da vecchi quartieri, strade pedonali, piazze animate, monumenti magnifici, edifici ben preservati, castelli fiabeschi, negozi esclusivi, bar accoglienti viene, infatti, definita come il Mezzogiorno della Scandinavia. Grazie alla sua posizione insulare, che funge da cerniera tra la costa baltica dell’Europa centrale e la sponda meridionale svedese, Copenhagen è una città vivace e informale, piena di libertà, divertente e cosmopolita. E’ anche la più colta capitale scandinava con un’università vecchia di

5 secoli. Non a caso Copenhagen è stata nominata Capitale Culturale Europea

per il 1996.

Città efficientissima che basa sulle virtù civiche dei cittadini il proprio buon funzionamento e il livello di qualità della vita, Copenaghen può fregiarsi a pieno diritto della definizione di “città a misura d’uomo”. E’ una misura fatta da servizi ineccepibili e da strutture pubbliche efficienti. Questo fa si che Copenaghen sia, per chi ci vive e deve quindi pagare le tasse, una città molto costosa. I copenaghesi amano molto la loro città, le strade sono infatti, ampie e pulite, i giardini curati e l’aria rimane limpida grazie al tradizionale attaccamento dei cittadini di Copenhagen alla bicicletta che viene preferita alla macchina come mezzo di trasporto urbano. In molti luoghi della città si trovano biciclette ad uso gratuito.

Copenaghen è una città verdissima, piena di parchi e giardini pubblici tra cui merita menzione il Giardino Botanico, con piante provenienti da molti paesi stranieri, e il Frederiksberg Have con i suoi piccoli laghi e canali. Il centro del traffico e dell’animazione cittadina è costituito da Radhuspladsen, dominata dai tetti dei campanili color verderame, dove si trova il Radhus (Municipio). Dalla sua torre è possibile godere di un panorama magnifico su tutta la città. Il cuore storico di Copenaghen è costituito da un insieme di edifici di pregevole fattura come il Castello di Christiansborg, che ospita il Parlamento danese (Folketing), la Corte Suprema e gli uffici del Governo; il Palazzo della Borsa; il Museo di Thorvaldsen e il Museo del teatro. Nel Castello di Rosenborg, un tempo residenza di campagna dei re, oggi nel pieno centro della città, si conservano i gioielli della Corona e i quadri della collezione reale. Il castello è circondato dal più antico parco della città, realizzato, come tra l’altro il castello, dal Re Cristiano IV, conosciuto come il costruttore della città, nel 1606.

Innumerevoli le possibilità di svago, fra cui il famoso parco dei divertimenti di Tivoli che accoglie giostre modernissime accanto ad antichi trenini ed offre spettacoli teatrali, musicali e di balletto. La stessa impressione di animazione e di benessere la si prova percorrendo la più lunga strada pedonale del mondo, lo Stroget. Vi colpirà sicuramente per i suoi negozi eleganti, le numerose gallerie d’arte, i ristoranti ed i caffè all’aperto, la folla che caratterizza le grandi boulevards. Estremamente pittoresco e vivace è il quartiere di Nyboder con vecchie case che si affacciano sul canale Nyhavn, fatte costruire per i marinai della flotta reale. Fu lì che Hans Andersen visse per circa vent’anni. Con i suoi locali tipici esercita in ogni periodo dell’anno un’attrazione particolare. Su uno scoglio, vicino al porto, si può ammirare la famosa Sirenetta, simbolo della città e meta d’obbgligo per una foto ricordo. Un altro quartiere che merita una vostra visita è il Christianshavn, sede della città libera Christania. Quest’ultima è nata dall’occupazione, da parte di alcuni giovani, di un’ampia zona militare in cui hanno instaurato una vita alternativa. Come in tutte le grandi capitali non manca il quartiere dalle forti tinte (o luci rosse!). Vesterbro, situato dietro la stazione, è un ambiente un po’ squallido ma più decoroso di altri luoghi analoghi in giro per il mondo.

Sicuramente di migliore impatto visivo è il castello di Frederiksbor, situato negli immediati dintorni di Copenaghen. Attuale residenza della famiglia reale, non è molto distante da un altro celebre castello, quello di Kronborg, più conosciuto come il castello di Amleto.

Cordiale e affascinante, dimanica e impulsuiva Copenhagen è la meta ideale di un turismo senza età, sempre pronta a dispensare emozioni e suggestioni in ogni periodo dell’anno. Da non predere!

You may also like